Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Italia e Armenia

Italia ed Armenia condividono forti legami sin dall’antichità. I primi contatti sono avvenuti tra la civiltà etrusca e il Regno di Urartu nel IX secolo a.C. Successivamente si ricordano i legami tra l’Impero romano e l’Armenia. Nel corso dei secoli le relazioni tra le due culture si sono protratte per via di numerose affinità, anche dal punto di vista religioso.

Durante il XX secolo i rapporti di amicizia e solidarietà sono stati rafforzati ulteriormente. Il Regno d’Italia aveva già stabilito intensi contatti durante il periodo della Prima Repubblica armena (1918-1920). I legami reciproci erano talmente profondi che, anche quando l’Armenia era parte dell’Unione Sovietica, l’Italia fu tra i primi a inviare ingenti e tempestivi aiuti in soccorso alla popolazione, al momento del grave terremoto che colpì l’Armenia nel 1988 (Spitak), che fece 30.000 vittime.

I rapporti tra i due paesi sono entrati in una fase del tutto nuova a seguito dell’indipendenza dell’Armenia dall’URSS (1991). L’Italia fu tra i primi stati a riconoscere l’indipendenza e a stabilire l’avvio delle relazioni diplomatiche tra i due paesi (17 marzo 1992), il cui trentesimo anniversario è stato celebrato nel 2022.

Intense le relazioni in campo politico, economico, culturale e umanitario. Dieci gli Ambasciatori d’Italia accreditati per l’Armenia che si sono susseguiti negli anni. Di questi, sette hanno risieduto in Armenia.

  • Federico DI ROBERTO (residente a Mosca) – dal 12 maggio 1993
  • Emanuele SCAMMACCA (residente a Mosca) – dal 1 febbraio 1996
  • Giancarlo ARAGONA (residente a Mosca) – dal 22 giugno 1999
  • Paolo Andrea TRABALZA – dall’8 settembre 2000
  • Marco CLEMENTE – dal 21 giugno 2003
  • Massimo LAVEZZO CASSINELLI – dal 15 marzo 2007
  • Bruno SCAPINI – dal 15 giugno 2009
  • Giovanni RICCIULLI – dal 25 novembre 2013
  • Vincenzo DEL MONACO – dal 26 marzo 2018

Dal 18 maggio 2021 l’Ambasciatore è Alfonso DI RISO

Negli ultimi anni vi è stato un incremento di visite ufficiali ad alto livello nei due paesi, a partire dalla Visita di Stato del Signor Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il 30-31 luglio 2018, la prima di un Capo di Stato italiano in Armenia. Tra le visite successive si ricordano:

  • Missione di Osservazione Elettorale della Delegazione italiana presso l’Assemblea Parlamentare OSCE guidata dall’allora Vice Presidente del Senato Paola Taverna (4-10 dicembre 2018)
  • Visita in Italia del Presidente della Commissione Affari Esteri dell’Assemblea Nazionale Ruben Rubinyan (17-19 settembre 2019)
  • Delegazione parlamentare armena guidata dal Presidente dell’Assemblea Nazionale Ararat Mirzoyan (26-30 ottobre 2019)
  • Visita in Italia del Primo Ministro Nikol Pashinyan (20-22 novembre 2019)
  • Missione di Osservazione Elettorale delle Delegazioni italiane presso l’Assemblea Parlamentare OSCE e del Consiglio d’Europa guidata dall’On. Paolo Grimoldi (20 giugno 2021)
  • Visita di Stato in Italia del Presidente della Repubblica d’Armenia Armen Sarkissian (6-7 ottobre 2021)
  • Visita ufficiale del Ministro degli Affari Esteri Luigi di Maio (2-3 aprile 2022)
  • Visita del Ministro della Cultura, Prof. Gennaro Sangiuliano (4 aprile 2023)
  • Visita di lavoro in Italia del Presidente della Repubblica di Armenia, Vahagn Khachaturyan (23-26 luglio 2023)