Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Industria_Diamanti

 

Industria_Diamanti

 

Un comparto tradizionale dell’economia armena, fin dai tempi dell’URSS, e’ quello dell’industria mineraria. Nel 2012 l’Armenia ha estratto circa 33.000 tonnellate di rame (voce importante dell’export armeno), 4.000 di molibdeno, 41.000 di bentonite, 34.000 di gesso, 73 di argento e 1,2 di oro.
Per l’Armenia il settore delle pietre preziose ha una valenza strategica: come nel caso delle alte tecnologie, infatti, il Paese, stante la sua difficile situazione logistica (a causa della chiusura delle frontiere con l’Azerbaigian e la Turchia), preferisce puntare su quei settori dove i costi di trasporto siano relativamente contenuti e sia possibile la spedizione aerea.
Clienti tradizionali dell’Armenia in questo settore sono stati per anni il Belgio e Israele, oltre alla Russia, all’Europa e agli Stati Uniti. Negli ultimi anni il commercio dei minerali preziosi armeni ha conosciuto un certo ridimensionameno, a causa soprattutto della strenua concorrenza internazionale.


109